20110627

Dispositivi Mobili e Risultati di Ricerca Google

Dispositivi Mobili e Risultati di Ricerca Google. Il 2016 sarà ricordato come l’anno del mobile, infatti le ricerche effettuate da dispositivi mobili hanno superato quelle fatte da desktop. Complice il buon rapporto qualità prezzo degli ultimi modelli di smartphone e le allettanti offerte delle compagnie telefoniche con sempre più giga e connessioni disponibili a prezzi contenuti, arriva l’impennata del numero dei dispositivi mobili utilizzati con tutto quello che comporta.


SERP Mobile. Quando ci apprestiamo a fare un acquisto o una operazione on line il primo approccio che abbiamo è con un motore di ricerca quindi tutti conosciamo le pagine dei risultati di ricerca di Google che si chiamano SERP, un acronimo che sta per “Search Engine Results Page“.

E’ necessario che il tuo sito web sia ottimizzato per la navigazione da smartphone e tablet per fornire un buon servizio ai clienti e va costantemente verificata e migliorata la propria presenza sulle SERP per migliorare la qualità dell’annuncio di testo offerto (snippet) per attirare click e visite. Pensa che solo modificando il proprio snippet aggiungendo un termine può portare ad un incremento esponenziale di click e di visite!

La prima SERP sulla quale verificare la propria presenza, il proprio snippet, è quella che viene visualizzata da mobile in quanto quest’anno abbiamo assistito ad una marea di novità che ha diversificato le SNAP mobili da quelle da desktop.

Se effettuiamo la stessa ricerca da un pc e da un dispositivo mobile osserviamo due SERP relative alla stessa parola chiave viste da dispositivi diversi: desktop e mobile.
Confrontando le due ricerche, saltano subito all'occhio le differenze: i link standard, la versione meno recente degli annunci con solo testo di colore blu, i rich snippet, ovvero gli annunci corredati da maggiori informazioni, appunto, più ricchi, ed infine le rich card, le immagini in cima ai risultati da mobile presentati all'interno del carousel.

Un’altra grande differenza tra questi tre elementi è che si è passati da uno spazio totalmente popolato da copy writing scritto a mano ad uno dove Google compila tutte le parti dell’annuncio. 
E’ evidente come da mobile Google dia preferenza al carousel ed alle rich card e come il sito web su desktop perda di visibilità da mobile perché non ha implementato le rich card.


Quando inseriamo le parole chiave che fanno riferimento ad un prodotto con immagine, Google darà molta più visibilità all’elemento visuale direttamente nella pagina dei risultati di ricerca, un’altra funzionalità esclusiva dei dispositivi mobili. Attenzione, le SERP da mobile vanno a penalizzare i siti più lenti e premia i siti mobile friendly.


Simili