20111215

Scegliere un social network per fare marketing

Scegliere un social network per fare marketing

Creare una valida strategia di marketing, per un'azienda moderna, significa trovare da subito il social network più adatto a crearci un segmento di utenza effettivamente interessata alla tipologia di prodotto o servizio che proponiamo, e che sappia rispondere con elevato grado di interattività a proposte, promozioni e iniziative di cui provvederemo a informare i nostri followers.



Come scegliere un social network attrezzato di tutti gli strumenti necessari per iniziare un'attività di marketing proficua? Nonostante la maggioranza delle piattaforme offra l'adesione a circuiti pubblicitari e campagne di promozione della propria fan page o del sito ufficiale della nostra impresa, dovremo prestare attenzione anche al tipo di social media marketing in grado di portarci più utenza e conseguentemente più clienti.

Campagna Marketing su Social network
Perciò, dovremo sicuramente rispondere alle seguenti domande: il social scelto ci consente una campagna pubblicitaria interattiva, con diversi riferimenti a pagine web e pagine fan affiliate, in modo che possa esserci un produttivo scambio di traffico? Quali sono i social network più utilizzati nell'ambito geografico in cui opera la nostra impresa? E soprattutto, la domanda fulcro: avremo la possibilità, una volta avviata la piattaforma scelta, di interagire al meglio ed in qualsiasi ora del giorno con l'utenza?

Come sappiamo, ogni azienda imposta la propria strategia di social media marketing facendo leva sulle peculiarità dell'utenza futura con cui vuole simpatizzare. Per chi cerca un target quanto più variegato possibile, che comprenda giovani, adulti e persone più anziane della media di chi si accosta al mondo di Internet, Facebook e le sue opportunità di diffusione pubblicitaria e promozione della fan page sono sicuramente le più adatte.



Twitter, Facebook o Linkedin?
Se avremo invece bisogno di fornire ai nostri fan un servizio di web marketing incentrato su tanti update e interazioni con il pubblico ancora più facili, Twitter farà sicuramente al caso nostro. Nel caso in cui tendessimo ad avvicinare utenti appartenenti al segmento professionale, una curata e solida presenza su Linkedin, con relativi rimandi al sito ufficiale e portfolio degli altri social di cui si è eventualmente a disposizione, non potrà che fare del bene alla nostra strategia di media marketing.

Conclusione
Diventa quindi chiaro che è essenziale differenziare al massimo il proprio pubblico: oltre all'indispensabile fascia di età adulta possiamo preparare buoni piani di marketing coinvolgendo anche i più giovani identificando i cosiddetti "temi caldi", discussi soprattutto su Twitter, Facebook e Google Plus, dando ancora più identità alla nostra presenza online e rendendo la nostra azienda capace di rimanere attiva sui trending topics e sulle tendenze più amate oggi.

Servizi

Iscritti per canale Youtube

Visualizzazioni video Facebook

Comprare Mi Piace Twitter Preferito Retweet